Biscotti Chicco di Caffè

17 Giugno 2019Valentina

Prep time: 30 Minuti

Cook time: 25 Minuti

Serves: 5

Quando ho visto questi biscotti sui canali social di Sonia Peronaci, è stato amore a prima vista. Però ci ho messo un bel po’ di tempo prima di decidermi ad impastare una frolla, che avevo paura di toppare fin dalla partenza, come mi succede con tutte le frolle alle quali mi avvicino.

Non è la prima volta che vi dico, infatti, che io ho le mani sempre molto calde, tant’è che più di una persona mi ha detto che potrei avere un futuro come pranoterapeuta. Avere le mani sempre calde è proprio quello che non ci vuole per lavorare una frolla, e quindi di biscotti lavorati a mano, qui da me non ne trovate tanti.
Ho lavorato la frolla montata, con ottimi risultati, ho usato la sparabiscotti, ho fatto biscotti alla cannella che da sé non prevedevano molta lavorazione. E poi questi chicchi di caffè.

Qui la manualità conta eccome, Flavia pensava addirittura che avessi utilizzato uno stampino, mentre mi sono solo limitata invece a seguire le dettagliatissime istruzioni di Sonia. Niente stampini. Ho diviso l’impasto in tantissime palline da 15 grammi e gli ho dato la forma ovale. Un coltellino affilato ha fatto il resto. E qui so che Cristiana sta sghignazzando.

Dovete sapere che lei mi chiama Bernacca, per la mia fissazione con le previsioni del tempo e le mie capacità di previsione, ma mi canzona anche perché io peso sempre in grammi precisi tutto, e ho anche un bilancino da pusher preso in falegnameria, che mi serve per pesare quelle grammature così basse che una normale bilancia da cucina nemmeno riconosce. E così quando in chat chiedo che so, a Federica o Flavia, una ricetta e me la riassumono con un mero elenco ingredienti a sentimento, io vado in crisi e Cristiana risponde – “Ditele i grammi se no la mandate in confusione e non ci dorme“!

Pesare tutto in grammi ed essere molto precisa soprattutto nel fare i dolci, per me è di fondamentale importanza. I dolci non li so fare, e li seguo alla lettera, senza aggiungere nulla per gola mi limito a seguire i procedimenti. Forse per quello, quando mi vengono bene, li fotografo, li pubblico e non li ripeto più.

Questi biscotti sono buonissimi, non troppo dolci, dallo spiccato profumo di caffè, contenendo al loro interno sia la polvere (Sonia usa le capsule, io la polvere da moka) sia una tazzina di buon espresso. E soprattutto, la presenza di solo albume all’interno dell’impasto, fa in modo che lo spacco sulla frolla in cottura si apra, ma il biscotto non si modifica affatto nella forma, ottenuta con tanta pazienza lavorando una pallina per volta.

Parlo di pazienza perché con le dosi indicate vengono fuori 50 biscotti!!!

Ho adorato fare queste foto, per altro, perché dopo anni che mi erano stati regalati, ho potuto inserire in questi scatti degli oggetti avuti in regalo da Pasqualina e da Lucia. Io faccio sempre così: ho tante cose, sia acquistate da me che regalate dalle amiche che conoscono e condividono la mia passione, e magari passano anni dal momento del “dono”, però poi capita l’occasione giusta per utilizzarli.

Stampa la Ricetta

Biscotti Chicco di Caffè

  • Prep time: 30 minutes
  • Cook time: 25 minutes
  • Total time: 55 minutes
  • Serves: 5

Deliziosi, e non troppo dolci, biscottini al gusto di caffè e a forma di chicco di caffè.

Ingredienti

Per 50 biscottini da 15 grammi ciascuno

  • 300 grammi di Farina tipo 00, debole (forza W140/160)
  • 150 grammi di Burro molto freddo
  • 120 grammi di Zucchero a Velo
  • 20 grammi di Cacao amaro in polvere
  • 1 pizzico di Sale fino
  • 30 grammi di Albume, l'albume di un uovo medio, ma pesatelo
  • 1 Espresso
  • 10 grammi di Polvere di Caffè
  • 1 pizzico di Cardamomo in polvere, opzionale

Preparazione

  • 1)

    Impastare, a mano o in una planetaria munita di gancio, il burro freddo tagliato a pezzetti, la farina ed il cacao.
    Aggiungere dopo un minuto anche il caffè in polvere e lo zucchero a velo.
    Aggiungere poi il caffè liquido a temperatura ambiente, l’albume ed il pizzico di sale ed impastare fino ad ottenere un composto bello spesso.

    Trasferire l’impasto sul piano di lavoro, se avete usato la planetaria, e impastarlo giusto il tempo di compattare tutto in un panetto sodo. A questo punto suddividere il panetto in porzioni da 15 g l’una – ne dovrebbero uscire da 45 a 50 pezzi.

    Modellare ogni porzione realizzando una sfera, allungarla leggermente per renderla ovale e, infine, appiattirla un po’ premendo delicatamente con il dito.

    Adagiare ogni “chicco” ottenuto su una teglia foderata con carta da forno (io ne utilizzo una microforata e utilizzo un tappetino di Silikomart in silicone microforato, perché la base dei miei biscotti si cuocia bene e si arieggi in cottura).

    Con un coltellino sottile ed affilato incidere una “S” sulla superficie di ciascun biscotto, taglio tipico dei chicchi di caffè.

    Cuocere tutto in forno statico preriscaldato a 165°C per 20 minuti. Lasciarli raffreddare perfettamente prima di assaggiarli. I biscotti si compatteranno, diventeranno croccanti e amplificheranno il sapore e profumo di caffè.

Note

Una volta pronti, questi biscotti chicco di caffè si conservano fino ad una settimana se ben chiusi in una confezione di latta. La scatola di latta la si può tenere sia a temperatura ambiente che in frigorifero.

Se fossero troppi i 50 biscotti che vengono fuori dalle dosi sopra elencate, o le dimezzate, oppure da crudi e formati, potete congelarli, e cuocerli da congelati quando ne avrete voglia, un po’ per volta.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta Precedente Prossima Ricetta