Cotoletta di Cavolfiore

26 Febbraio 2020Valentina

Prep time: 10 Minuti

Cook time: 30 Minuti

Serves: 2

Io lo so che davanti tutti storcete il naso… “noooo, Benedetta, p’ammore ‘e ddije“… E poi alla fine la consultate tutti. Io non mi vergogno a dire che Benedetta Rossi, quella che dice “Io lo faccio cushì” e “L’ho fatto in gasa per voi” io la amo e sono tra le poche che non vorrebbe spezzarle il pollicione che fa alla fine di ogni videoricetta. E mi sono pure comprata l’ultimo libro, che ricorda un po’ i primi libri di cucina di mia mamma, quelli di Elena Spagnol, con quella grafica tutti merletti e colori pastello tipo l’agenda della casalinga perfetta per la gestione della casa che giravano in casa mia per qualche anno, e nessuno si ricorda (dietro mia interrogazione) chi le comprasse o regalasse.

Prima di acquistare il libro, l’ultimo perlomeno, avevo già preparato qualcosa di suo, tipo la cheesecake piumino, ve la ricordate? Un risultato perfetto. Devo anche ammettere che invece quelli che a me parevano, almeno in televisione, i nuggets di pollo perfetti, pari a quelli del McDonalds, invece si sono rivelati un bluff. Ma pazienza, chissà quante ricette anche del mio blog, a voi non sono venute, non per questo avete smesso di seguirmi, o no?

Rimandati i nuggets ad un altro momento, sperando più glorioso, una ricetta di Benedetta che ha riscosso enorme successo sono state le cotolette di cavolfiore al forno, leggere, colorate, saporite e speziate.

Tempo di preparazione pari a zero, sono così facili da fare e buone che le mangiucchierete dalla teglia (sì perché a parte 2 o 3 fette di cavolfiore che resteranno intatte, per il resto avrete dei ritagli inevitabili, che “cotoletterete” lo stesso e che mangerete tipo patatine). Io le ho accompagnate con una insalata di pomodori perino, belli croccanti, e della cipolla di Tropea cruda e tagliata sottilissima, tanto già col cavolfiore l’alito va a farsi benedire, a quel punto un po’ di cipolla che je fa?

Scherzi a parte, da quando le ho preparate la prima volta sono un secondo piatto davvero molto richiesto in casa, e mi trovo sempre d’accordo nel volerle ripreparare.

Non abbiate paura del cavolfiore che va impanato come una cotoletta di carne o di pollo, da crudo. Non va lessato prima né cotto al vapore. Verrà perfettamente cotto a puntino, e non vorrete più mangiarlo in altra maniera.

Da ieri io sono tornata a regime strettissimo, tra Natale e Carnevale mi ero lasciata un po’ andare e il mio fisico ne stava risentendo. Queste, impanate con pangrattato Schär sono senza glutine. Voi utilizzate tranquillamente il pangrattato che preferite. Ma intanto queste finiscono nella categoria gluten free di diritto.

Stampa la Ricetta

Cotoletta di Cavolfiore

  • Prep time: 10 minutes
  • Cook time: 30 minutes
  • Total time: 40 minutes
  • Serves: 2

Facile, veloce, gluten free e dietetica.... devo aggiungere altro? Io la faccio "cushì"

Ingredienti

  • 1 Cavolfiore
  • 4 Uova XL
  • Farina di Riso, voi normo-mangianti usate la tipo 00
  • Pangrattato Gluten Free, voi usatelo normale
  • Sale fino
  • 1 cucchiaino di Curcuma
  • 2 cucchiai colmi di Parmigiano grattugiato
  • Olio extravergine di Oliva
  • Pepe nero di mulinello

Preparazione

  • 1)

    Tagliate a fette spesse circa un dito il cavolfiore, cercando di ottenere delle sezioni compatte. Inevitabilmente qualche porzione di cavolfiore si sbriciolerà, ma potrete usarla per delle zuppe o minestre, oppure impanare anche i pezzetti piccoli.
    Preparate sul tavolo tre ciotole: una con la farina, un’altra con il pangrattato e l’ultima con le uova sbattute insieme al sale, al pepe, al formaggio grattugiato e alla curcuma. Passate le fette di cavolfiore nella farina, poi nelle uova sbattute ed infine nel pangrattato. Pressate tra le mani le cotolette di cavolfiore nel pangrattato per far aderire bene la panatura.
    Disponete le cotolette di cavolfiore in una teglia, irroratele con dell’olio d’oliva e cuocetele in forno ventilato preriscaldato a 180°C per 30 minuti. Chi preferisce, può friggere le cotolette di cavolfiore in abbondante olio di semi, avendo cura di mantenere la fiamma bassa e di cuocerle almeno 3 – 4 minuti per lato.
    Mangiarle ben calde, ma sono ottime anche a temperatura ambiente.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricetta Precedente Prossima Ricetta