Croccantella con Peperoni e Cipolle

4 Ottobre 2021Valentina

Prep time: 10 Minuti

Cook time: 1 Ora

Serves: 4

La ha fatta tutto il web. Così come all’epoca ci stavano Fluffose da tutte le parti. Così come pochi mesi fa il feed di Instagram era pieno di fiocchi fatti di pasta brioche. Potevo dunque essere proprio io a non rifare la Croccantella, creazione geniale di Diletta Secco?

Non si tratta di nient’altro che di una focaccia senza lievito, che non si gonfia, nel cui impasto, che è una pastella corposa, si infilano, sempre mescolando, verdure a proprio piacimento, e si cuoce in forno, con una spolveratina di farina di mais ed olio in superficie che in cottura diventano croccanti. Detta così è semplicissima, la scheda ricetta posso non mettervela e ciao core. E in effetti la ricetta non è veramente niente di che, ricorda molto nell’esecuzione la pizza di pastella romana coi fiori di zucca, ma la differenza sta nelle verdure che devono essere amalgamate nel pastrocchione e non appoggiate sopra.

Di queste croccantelle ne ho fatte diverse, senza mai scegliere l’opzione pomodori con i quali essa nasce, ma aggiungendo fin dalla prima volta che la ho provata, la cipolla, che da ignorante quale sono nei gusti, io amo e sapevo perfettamente che ci sarebbe stata da Dio. E così, quando ho deciso di farla per fotografarla e quindi per metterla sul blog ad imperitura memoria, ho optato per accompagnare le cipolle che per me sono ingrediente chiave e insostituibile, con i peperoni, tagliati sottili.

In giro per il web, anche senza citare quella che è l’ideatrice della Croccantella, ce ne sono tante versioni, alcune prevedono anche l’inserimento di foglie fresche di basilico, o la rucola coi pomodori insalatari (che perdono meno semi e acqua), insomma ci sono davvero molte chance per cui variare le verdure se peperoni e cipolla come la mia di oggi, per voi fossero troppo “popolari”.

Anche Lidia ne fa una versione molto simile, senza glutine, e con il formaggio nell’impasto, che la rende molto buona e gustosa, e a lei ho copiato (in una ennesima croccantella sfornata nei giorni passati) proprio questa aggiunta che ci sta benissimo, e che di fatto vi inserirò come opzione negli ingredienti.

La croccantella è una versione veloce di una focaccia wannabe che vi farà fare di sicuro bella figura, proprio perché è impossibile sbagliarla per il fatto che non lievita. E’ la sola focaccina che preparo quando ho il ciclo perché ho constatato che un detto popolare in base al quale il surplus ormonale in circolo in quel periodo particolare del mese, intralcia la lievitazione, tant’è vero che sarebbe consigliato non preparare lievitati se li si deve toccare con mano quando si è indisposti. Credevo fosse solo una diceria, ma poi anche la zia di Lucia lo ha sempre detto e lei stessa lo ha verificato sulla propria pelle. Con la Croccantella si risolve anche la leggenda metropolitana (che tanto leggenda poi non è) del l’uccisione dei lieviti con la sola imposizione delle mani.

Questa facilissima preparazione però prevede una cosa imprescindibile. Procurarsi uno stampo da pizza tondo di almeno 31 cm di diametro. Se ne usate uno più piccolo, per le dosi indicate, la croccantezza va a perdersi, pur allungando i tempi di cottura della Croccantella. Chiaro?

Stampa la Ricetta

Croccantella con Peperoni e Cipolle

  • Prep time: 10 minutes
  • Cook time: 1 hour
  • Total time: 1 hour 10 minutes
  • Serves: 4

Aggiunte "popolari" alla più popolare delle focaccine senza lievitazione del web.

Ingredienti

Per uno stampo da 312 cm di diametro (imprescindibile)

  • 240 grammi di Farina tipo 00
  • 300 ml di Acqua tiepida
  • 250 grammi di Verdure crude a piacere , io peperoni e cipolle tagliati sottili
  • 2 cucchiaini di Sale fino
  • Farina di mais, per spolvero
  • Origano secco
  • 1 cucchiaio colmo di Formaggio grattugiato, opzionale
  • Olio extravergine di Oliva

Procedimento

  • 1)

    In una ciotola creare un pastellone denso con la farina, l’acqua, il formaggio (se vi piace), il sale e le verdure scelte, lavate bene e tagliate fini.

    A questo proposito, vi consiglio di scegliere verdure che, anche se con una cottura breve in forno, non rilascino acqua (quindi le zucchine le eviterei) e che anche se restassero un po’ croccanti (leggi crude) possano essere mangiate lo stesso (ragion per cui eviterei pure le melanzane). Io ho scelto peperoni e cipolle, ma ne ho viste in giro versioni con pomodori e basilico, con pomodorini e rucola, e anche alla greca, con basilico olive a rondelle e feta greca sbriciolata grossolanamente.

    Stendere l’impasto (che è liquido/appiccicoso) in una teglia da 31 cm ben oliata e spargere in superficie una spolverata di farina di mais (più la scegliete a grana grossa, tipo la farina per polenta istantanea per capirci, più la croccantella sarà croccanta anche in superficie), una giratina di olio extravergine di oliva e origano secco (se vi piacesse).

    Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa 50 minuti in modalità statica, dopodiché aumentare la temperatura a 230°C e cuocere ancora 10 minuti in modalità ventilata.

1 Comments

  • Luisa Sorrentino

    4 Ottobre 2021 at 8:12

    Mi pia(s)ce! Grazie Vale!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta Precedente Prossima Ricetta