Insalata di Pomodori di casa mia

6 luglio 2018Valentina
Blog post

Prep time: 20 minutes

Serves: 4

Uno dei piatti che va per la maggiore a casa mia, in estate, da sempre, è l’insalata di pomodori. Ora se pensate che si tratti di soli pomodori “spaccati” con olio, sale, origano e basilico, vi sbagliate di grosso.

A casa mia l’insalata di pomodori, da mangiare rigorosamente con quelle 5 baguette intere o quel chilo di pane di Genzano appena sfornato, è una istituzione.

Innanzitutto è un piatto unico, altro che contorno o insalata, soprattutto se la si accompagna con qualche ovolina di bufala. Sissignore, avete capito bene: la mozzarella è l’accompagnamento a sua maestà l’insalata di pomodori.

Dentro ci si mette cipolla rossa di Tropea affettata finemente, si tagliano a “fiorellino” finissimo due friggitelli crudi, ben lavati, ci si mette il tonno sott’olio (spesso utilizzo i filetti in vetro che sono più integri rispetto al tonno in scatoletta, pur non disdegnando anche quest’ultimo), origano fresco e secco, basilico in grande quantità, e una emulsione di sale, olio extravergine di oliva e acqua (per allungare il “brodo”).

C’è stato un periodo in cui mia mamma ci metteva dentro anche le olive verdi, che io amo per inciso, ma che a contatto con i sapori e i profumi dell’insalata di pomodori, si rovinavano e rovinavano tutto. Poi per fortuna mia madre ha smesso di mettercele, così come ha smesso di metterci le ciliegine di mozzarella, il cui latte andava a sporcare l’intingolo della “puccia” tant’è vero che a tutt’oggi, io mangio insalata di pomodori insieme alla mozzarella di bufala, ma la mozzarella la taglio in un altro piatto. E’ una fissazione, non ci posso fare niente, tanto quanto quella di utilizzare una forchetta diversa per ogni pietanza io mangi. Usanza per altro che ha anche mio fratello, quindi la vedo dura per la cara Annarita che se lo dovrà sciroppare!

Oltre ai quintali di pane che ci si mangia insieme, a me piace mettere l’insalata di pomodori di casa mia sulle freselle, e infatti anche qui ve ne avevo parlato. Di solito la preparo con talmente tanto sughetto che non ho mai bisogno di pre-bagnare la fresella, perchè si inumidisce col profumatissimo sughetto, al momento di metterci sopra i pomodori.

All’epoca della pubblicazione della fresella, preparata per la giornata nazionale dei piatti senza cottura per il Calendario AIFB, descrivevo con queste parole l’insalata di pomodori di casa mia:

L’insalata di pomodori di casa mia é un piatto freddo nonché completo. I pomodori tipo SanMarzano, non completamente maturi, perciò scelti accuratamente arancioni, la cipolla rossa di Tropea tagliata finissima e pertanto consumabilissima anche cruda, i friggitelli svuotati dei semini interni e tagliati a “fiorellini” sottilissimi che regalano al piatto quel gusto inimitabile, l’origano, il basilico costituiscono la parte “verdura”. Poi abbiamo la mozzarella, la parte “latte e calcio” (ma mai dentro l’insalata, ci si mangia insieme) e il tonno in scatola per la parte “proteina”. Mi direte mancano i carboidrati… eh no… in questo caso abbiamo la frisella, che va solo bagnata con il sughetto dell’insalata di pomodori per ammorbidirla tanto quanto serve per non scalfirsi un dente, ma di solito la accompagno con tantissimo pane. Ed ecco il “carboidrato”.

Vi consiglio di prepararla non più di mezz’ora prima di servirla (pena l’ossidazione del basilico che si fa nero) e di conservarla in frigorifero affinché si raffreddi e i sapori si amalgamino tra loro. E di prevedere valanghe di pane a contorno (oltre alla bufala). Niente olive, mi raccomando, e se vi piace, un po’ di peperoncino fresco ci sta benissimo (ma non esagerate).

Print Recipe

Insalata di Pomodori di casa mia

  • Prep time: 20 minutes
  • Serves: 4

Fresca, estiva, di stagione, profumatissima, altamente saziante e consolatoria. Un vero e proprio piatto unico, in cui la mozzarella di bufala funge da accompagnamento ad un piatto che è completo già da sé.

Ingredienti

  • 8 Pomodori oblunghi tipo San Marzano non maturi, sfumati arancione/verde
  • 1 mazzetto di Basilico fresco
  • 1 Cipolla rossa di Tropea
  • 2/3 Friggitelli crudi
  • 150 grammi di Tonno sott'olio, io in vetro
  • Sale fino
  • Olio extravergine di Oliva
  • Origano secco, se vi piace anche qualche foglia di origano fresco, omissibile
  • Acqua ghiacciata

Preparazione

  • 1)

    Lavare i pomodori, togliergli cima e fondo, e tagliarli a rondelle spesse mezzo cm. Trasferirli in una ciotola, aggiungere un filo d’olio (se ne aggiungerà ancora alla fine), un pizzico di sale, e dell’origano secco.

    Sgocciolare il tonno, e unirlo ai pomodori nella ciotola.

    Lavare i friggitelli, asciugarli, tagliargli cima e fondo e tagliarli in finissimi fiorellini, privandoli dei semi interni. Aggiungerli ai pomodori e al tonno.

    Stesso discorso per la cipolla. Tagliarla in 4 spicchi e poi a fettine molto sottili, aggiungendola all’insalata di pomodori (ora potete decidere voi quanta mettercene, a seconda della vostra tolleranza alla cipolla cruda, seppur dolce come la Tropea). Io ne aggiungo una intera, ma piccola.

    Aggiungere il basilico spezzettato a mano, e a questo punto aggiungere una emulsione di acqua e olio in parti uguali, e sale fino.

    Mescolare bene e riporre in frigorifero per circa 30 minuti.

    Servire fredda con abbondante pane.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Recipe Next Recipe