Millefoglie di Melanzane e Robiola

30 luglio 2018Valentina
Blog post

Prep time: 30 minutes

Cook time: 30 minutes

Serves: 4

Quest’anno va così… melanzane a tutto andare a casa mia. Ma come mi scriveva una lettrice qualche giorno fa, le melanzane sono tra le cose più buone da mangiare, frutto dell’estate che vorrei che durasse tutto l’anno, e ogni volta saprei come cucinarle in un modo diverso.

Ho provato a fare una ricerca utilizzando la parola chiave melanzane sul mio blog, e in effetti di ricette inizio ad averne tante. Le polpette di melanzane poi sono tra le ricette più cliccate, e con giusta causa oserei aggiungere io. E molte altre devo ancora aggiungerle, prima o poi preparerò una Moussakas greca, ad esempio, magari proprio in Agosto, mentre il blog sarà in ferie, per pubblicarla o in Settembre o la prossima estate.

Questa millefoglie è stata frutto del riciclo in frigorifero e frutto anche dell’inaugurazione di una nuova caccavella che ho comprato alla fiera dell’agricoltura a Tarquinia in Maggio, ma che fino a qualche settimana fa non avevo ancora utilizzato.

Ogni anno, il 1 Maggio, vado a Tarquinia alla fiera agricola (e a questo punto so che al mio migliore amico, Alessandro, sarà preso uno stranguglione, lui che mai si è abituato al fatto che io sia andata a vivere fuori città e che non indossi più i tacchi altissimi ma solo Converse e New Balance), e tra venditori di trattori e macchine agricole, e venditori di tutti i tipi di papere e polli, decine di banchi che vendono pezzi di Folletto rigenerati e altrettanti di prodotti alimentari (formaggi sardi in primis), c’è sempre un venditore di padelle in (finta) pietra lavica (effettivamente ferro), da cui non riesco a fare a meno di fermarmi.

Quest’anno vendeva ste padelle double face, col manico rimovibile, da un lato lisce e dall’altro scanalate per grigliare senza grassi, e antiaderenti. Ci cuoceva, nella presentazione, scamorze senza che si attaccassero, uova al tegamino perfette senza aggiunta di olio, e in modalità “dieta” ne ho presa una. E la ho inaugurata per grigliare delle melanzane che avevo acquistato ma dimenticato in frigorifero.

Il pensare alla ricetta di un tortino di melanzane e zucchine di Nunzia di Miele di Lavanda è stata una conseguenza logica, avevo anche la robiola in frigorifero, e così, eliminando le zucchine e aumentando la quantità di robiola, ho preparato il suo piatto quasi per necessità.

Print Recipe

Millefoglie di Melanzane e Robiola

  • Prep time: 30 minutes
  • Cook time: 30 minutes
  • Total time: 1 hour
  • Serves: 4

Ottimo piatto con melanzane grigliate, ma non per questo light, data la presenza importante di robiola, formaggi e prosciutto cotto. Ma molto confortante e pasticciato, come piace a me.

Ingredienti

  • 2 Melanzane grandi
  • 300 grammi di Robiola
  • 200 grammi di Prosciutto cotto affumicato
  • 50 grammi di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • Sale fino
  • Pepe nero di mulinello

Preparazione

  • 1)

    Tagliate le melanzane a fette sottili e tenetele in acqua e sale per 15 minuti circa, così da eliminarne il retrogusto amaro.

    Grigliare dunque le melanzane su una piastra rovente e sistemarle su carta assorbente per assorbire l’eventuale residuo acquoso che esse inevitabilmente rilasceranno.

    Nel frattempo tagliare le fette di prosciutto cotto a quadretti e unirle in una ciotola insieme alla robiola. Aggiungere anche un po’ di formaggio grattugiato, un pizzico di sale, di pepe e mescolare.

    In una pirofila appena imburrata inserire le prime fette di melanzana, stendere un po’ di crema di formaggio con il prosciutto preparata in precedenza, una spolverata di formaggio, sale e pepe e procedere quindi con il secondo strato di verdura e quindi ancora crema di formaggio, formaggio grattugiato, sale e pepe. Continuare fino a quando avrete finito la crema a disposizione.

    Ultimare con le melanzane spargendo formaggio grattugiato in superficie.

    Infornare in forno ventilato già caldo a 220°C per circa 20/25 minuti e servire caldo.

2 Comments

  • Pellegrina

    5 agosto 2018 at 15:26

    Ho fatto la millefoglie anche se in versione dietetica. Di sicuro meno pasticciata ma a mio parere molto buona e saporita. Malgrado non ci fosse quasi olio le melanzane sono rimaste morbidissime con l trucco di farle asciugare sulla carta assorbente che non avevo mai usato, però non le ho bagnate prima perché a me il loro pizzicorino piace. Ho dovuto eliminare il prosciutto e usare la ricotta al posto della robiola, inoltre ho diminuito il parmigiano e ho aggiunto del basilico. Malgrado la versione alterata viene proprio una millefoglie con “crema” è una bellissima idea e fa piacere mangiarla!

    1. Valentina

      7 agosto 2018 at 8:00

      Mi fa molto piacere, anzi, inserirei la tua versione dietetica nelle note se ti fa piacere 🙂

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Recipe