Pollo all’Arrabbiata

27 Agosto 2017Valentina

Prep time: 20 Minuti

Cook time: 1 Ora 30 Minuti

Serves: 2

Credo di averlo mangiato il pollo alla cacciatora una volta sola nella mia vita, perché è una preparazione che nella mia famiglia non è mai piaciuta. Mia nonna prima e mia madre poi non lo hanno credo proprio mai cucinato, pertanto nemmeno ricordo da chi io lo abbia mangiato l’unica volta che lo ho assaggiato. Mia mamma ha sempre preferito il pollo al forno classico con le patate e tanto rosmarino e questa “passione” è stata trasferita anche a me e a mia sorella. Anzi, mi sento di dover aggiungere che mentre scrivo questo articolo, ho ricordato bene in bocca il sapore di QUEL pollo alla cacciatora, e tutto era tranne che buono.

La carne di pollo, c’è poco da fare, ha due regole fondamentali: deve essere sempre perfettamente cotta (non si prevede cottura al sangue o rosata per il pollo) e si deve cuocere e ricettare, magari arricchendolo con qualche erba o spezia caratterizzante, in maniera tale da farle perdere il gusto “di bestia” che la contraddistingue se mal cotta.

Ancora ricordo con orrore un invito a cena dello scorso anno in cui il padrone di casa, che millanta di esser cuoco provetto, mi ha preparato un intero petto di pollo al forno, rosato al centro, con spezie improbabili o probabilmente scadute. Pur avendo cercato di mangiarne il meno possibile e solo la parte esterna cotta, ho avuto un principio di salmonella con febbre a 40/41 per 3 giorni e problemi intestinali per una settimana intera.

Oggi ho preparato una versione un pochino diversa del pollo alla cacciatora, facendolo diventare molto piccante, affatto brodoso, e quindi all’Arrabbiata, come le famigerate penne.

Esiste anche la versione in bianco del pollo alla cacciatora, o quella che io chiamo “in rosa” perché di pomodoro vi è davvero una lacrima. Io ho preferito preparare la versione classica, con tanto pomodoro quanto basta per consentire una eventuale “scarpetta” alla fine della consumazione della carne del pollo. Inoltre c’è chi preferisce utilizzare tutte le parti del pollo per la cacciatora, ma io ho preferito utilizzare le sole cosce.

Stampa la Ricetta

Pollo all'Arrabbiata

  • Prep time: 20 minutes
  • Cook time: 1 hour 30 minutes
  • Total time: 2 hours
  • Serves: 2

Piatto della tradizione italiana e toscana nello specifico, il pollo alla cacciatora rivisitato e fatto arrabbiare, per un comfort food assicurato. Una cottura lenta ne garantisce il successo.

Ingredienti

  • 1 gambo di Sedano
  • 2 Carote
  • 1 Cipolla dorata, grande
  • 4 Cosce di Pollo
  • 2 Peperoncini rossi secchi
  • 2 bicchieri di Vino rosso corposo
  • 20 Pomodori Ciliegino
  • 30 grammi di Pancetta tesa e affumicata
  • 3 foglie di Alloro
  • 1 cucchiaio di Triplo concentrato di Pomodoro
  • 2 spicchi di Aglio

Procedimento

  • 1)

    Mettere a marinare il pollo una mezz’ora prima della cottura in un bicchiere di vino rosso, al quale aggiungere delle bacche di ginepro (se piacciono… io non le ho aggiunte nella lista ingredienti perché non a tutti piacciono e perché la ricetta originale non le prevede), foglie di alloro e 1 spicchio di aglio.In una padella antiaderente abbastanza capiente, far croccantizzare della pancetta tesa affumicata tagliata a dadini. Quando la pancetta ha rilasciato il proprio grasso, rimuoverla, aggiungere 4 cucchiaiate di olio extra vergine di oliva, e il trito di carote, sedano e cipolla, facendo imbiondire.

    Riaggiungere la pancetta e i pomodori pachino tagliati a metà (se preferite potete usare come nel mi caso dei pomodori pachino pelati, confezione da 100 grammi), regolare di sale e di pepe, aggiungere il secondo bicchiere di vino rosso e le cosce di pollo precedentemente sollevate dalla marinatura.

    Aggiungere il cucchiaio di concentrato di pomodoro stemperato in poca acqua tiepida, coprire con un coperchio e far cuocere a fiamma media per circa 75 minuti.

    A metà cottura, sollevare il coperchio, aggiungere il peperoncino sminuzzato 8sia fresco che secco va bene), le foglie di alloro fresco spezzate a metà, girare le cosce di pollo e continuare la cottura.

    La particolarità del pollo alla cacciatora è proprio la crosticina bruciacchiata che si fa cuocendolo a lungo in padella senza girarlo, in modo che esso si attacchi proprio al fondo.

    Servire caldo con abbondante sughetto e pane bruscato per la scarpetta.

1 Comments

  • Annalisa

    7 Aprile 2020 at 13:00

    Ciao oggi ho fatto questa ricetta ed è venuta molto bene. 👍Ti ringrazio per i tuoi ottimi suggerimenti. 🌷
    Buona giornata Annalisa

Comment ReplyCancel Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta Precedente Prossima Ricetta