Pollo Kung Pao

21 maggio 2018Valentina
Blog post

Prep time: 2 hours

Cook time: 30 minutes

Serves: 4

Questo piatto meraviglioso di pollo, originario della regione cinese del Sichuan, è probabilmente uno tra i più noti della cucina cinese nel mondo.

A differenza del pollo alle mandorle che, in barba alle credenze che lo vogliono come cibo cinese per eccellenza insieme al riso alla cantonese, si mangia solo in Europa, il Kung Pao, nome più comune per indicare l’impronunciabile Gong Bao Ji Ding, lo si trova facilmente anche nei ristoranti cinesi in America.

La preparazione richiede sì molti ingredienti, ma è davvero molto facile, anche se, arrivare alla ricetta “perfetta” ha richiesto parecchi tentativi, proprio per bilanciare le dosi degli ingredienti stessi.

Attraverso dei momenti nei quali mangerei solo ed unicamente cibo etnico, e li sfrutto per creare anche questi piatti un po’ meno conosciuti, ma sicuramente di grande effetto finale. E anche in questo caso, così come mi accadde per i ravioli di gamberi al vapore Xiao Mai, non per megalomania, ritengo che il mio pollo non avesse niente da invidiare a quello del take away cinese sotto casa.

Io adoro letteralmente il pollo Kung Pao, adoro il gusto dei peperoni accompagnati con il pollo e la cremina piccante e speziata che c’è sotto. E confesso che quando nessuno mi vedeva, anche quando lo prendevo in vaschette dal ristorante cinese, affogavo il riso con il sughetto e il pollo stesso, facendo un pastone unico, che divoravo gustandolo lentamente.

Sia che lo prepari in casa, sia che vada al ristorante cinese, questo piatto per me è immancabile in una cena cinese che si rispetti. Posso non scegliere di mangiare gli Xiao Mai, o i ravioli simil Gyoza alla griglia, ma il Kung Pao deve essere presente sulla mia tavola. Sempre.

In omaggio alla teoria confuciana dei cinque elementi, in questo piatto a base di pollo si incontrano tutti i cinque sapori che si associano a quegli elementi : l’amaro del Fuoco, il piccante del Metallo, il salato dell’Acqua, l’aspro del Legno e il dolce della Terra.

Secondo una leggenda, questa ricetta fu per la prima volta preparata da Wang Xiaoqin il quale, avendo invitato a pranzo un amico ma non avendo più tempo per preparare il pollo stufato del quale l’amico era ghiotto, rimediò tagliando il pollo in piccolissimi pezzi allo scopo di accelerarne la cottura e dopo averlo fatto rapidamente soffriggere nel classico Wok con aglio e cipolla, arricchì il fondo di cottura con una manciata di arachidi e una generosa dose di piccantissimi peperoncini.

Alla fine sfumò con il pregiato vino di riso Shaoxing, insaporendolo con salsa di soia scura, e aggiungendo via via, sempre tagliati a pezzi piccolissimi, germogli di bambù, radice di zenzero, peperoni dolci e germogli di cipollotti.

Il pollo così preparato piacque talmente all’amico Ding Baozhen che anni dopo, quando fu nominato governatore del Sichuan, chiese a Wang Xiaoqin di prepararglielo in occasione del banchetto di insediamento. E siccome il titolo esatto del quale Ding veniva insignito era quello di Kung Pao, ossia “custode del palazzo“, questo divenne anche il nome del piatto. Il nome di una pietanza associato ad un incarico di prestigio però fu giudicato politicamente scorretto, e sostituito nei menù con il più “democratico”, ma molto simile nella pronuncia cinese, hong bao, ossia “tagliato a cubetti”. Infatti, altro nome con cui questo squisito piatto è conosciuto, è Gong Bao.

 

Print Recipe

Pollo Kung Pao

  • Prep time: 2 hours
  • Cook time: 30 minutes
  • Total time: 2 hours 30 minutes
  • Serves: 4

La versione del pollo Kung Pao non proprio "alla come mi pare a me", ma la versione che si avvicina di più a quello che ho sempre mangiato in giro per ristoranti cinesi. Nessuna pretesa che sia la ricetta originale cinese.

Ingredienti

Per la marinatura

  • 2 cucchiai di Maizena
  • 2 cucchiai di Acqua ghiacciata
  • 2 cucchiai di Salsa di Soia light
  • 1 cucchiaio di Olio di Sesamo
  • 2 cucchiai di Aceto di Mele
  • 1 pizzico di Sale fino
  • 400 grammi di Petto di Pollo intero

Per la Salsa Kung Pao

  • 1 Peperone verde grande
  • 1 Peperone giallo grande
  • 1 Peperone rosso grande
  • 2 Carote
  • 2 Scalogni
  • 1 mazzetto di Cipollotti freschi
  • 2 spicchi di Aglio
  • 100 grammi di Arachidi
  • 1 Peperoncino rosso secco
  • 1 cm di Zenzero
  • 2 cucchiaino di Zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di Aceto di mele
  • 3 cucchiai di Salsa di Soia
  • 2 cucchiaini di Maizena
  • 2 cucchiai di Acqua fredda qb
  • 1 cucchiaio di Olio di Sesamo
  • Semi di Sesamo nero
  • 1 cucchiaio di Pasta di Peperoncino
  • 1 cucchiaio di Miele

Preparazione

  • 1)

    Iniziamo con la preparazione della marinata per il pollo.

    In una ciotola, con l’aiuto di una frusta a mano, emulsionare tutti gli ingredienti per creare la marinatura, creando una salsina color caramello.

    Nel frattempo, tagliare il petto di pollo prima in strisce e poi in cubi, di misura massima 2×2 cm.

    Mettere il pollo nella ciotola, facendolo “annegare” nella marinatura e lasciarlo in frigo per circa 2 ore.

    Nel frattempo si può iniziare a preparare la salsa.

    Tagliare gli scalogni e i cipollotti, inclusi i gambi verdi, a rondelle non troppo sottili, e a cubetti piccoli le carote, sbucciate con un pelapatate per fare meno fatica, e i peperoni.

    In una Wok, unire tutti gli ingredienti liquidi, le arachidi, i peperoncini secchi sbriciolati, le verdure tagliuzzate e la Maizena.
    La salsina dovrà cuocere fino a che le carote non si saranno un po’ ammorbidite. E in quel caso, aggiungere due dita d’acqua ogni volta in caso si addensi troppo.

    Trascorso il tempo della marinatura delle carni, scolare bene il pollo dalla marinatura e cuocerlo in una padella antiaderente, preriscaldata, senza aggiungere olio, fino a che i pezzi di pollo saranno diventati bianchi.

    Trasferire a questo punto il pollo nella salsina piccante preparata e continuare la cottura per circa 10 minuti.

    Servire caldo, eventualmente accompagnando con un pugno di riso bianco per smorzare un po’ il piccante del peperoncino e spolverato con semi di sesamo nero.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Recipe Next Recipe