Polpette Radicchio e Ricotta

9 Ottobre 2021Valentina

Prep time: 15 Minuti

Cook time: 45 Minuti

Serves: 4

Se me lo aveste chiesto un anno fa, vi avrei detto che il Bimby non sarebbe mai entrato dalla porta di casa mia. Oggi invece, nel suo ultimissimo modello, ha un posto d’onore nella cucina di casa, con un supporto meraviglioso perché non si danneggino i piedini che fungono anche da bilancia, e posso addirittura dire che la cucina nuova, che il mobiliere mi ha giurato mi consegnerà lunedì 11 ottobre, è stata progettata attorno al piano di appoggio dove troneggerà appunto il Bimby.

In questi mesi di cucina arrangiata, che si sono tradotti in un valore leggerissimamente sballato del colesterolo buono perché ho mangiato schifezze e cose confezionate quando non ho scelto l’asporto, il Bimby è stato la mia salvezza. Davvero. E volente o nolente, io che dicevo che lo avrei utilizzato in quanto aiuto per determinate preparazioni che richiedono pazienza che io invece non sempre ho, accuratezza che io non penso di essere in grado di garantire a preparazioni particolari, e certezza di riuscita mentre io faccio altro, lo ho usato addirittura per prepararmi un piatto di pasta col salmone.

La favolosa applicazione corredata al Bimby, Cookidoo, mi permette di inserire nel display gli ingredienti che ho nel frigo, e dal cilindro vengono fuori ricettine sfiziosissime, veloci, senza sforzi se non quello di seguire pedissequamente le istruzioni a video, a cui mai avrei nemmeno pensato. Sapevate infatti che si può polpettare anche il radicchio? Anche quello moscio che avete in frigorifero, dimenticato come spesso succede ai radicchi? Io non lo sapevo, e così quando sono venute fuori queste polpette (a dire la verità quella che avevo da consumare era la ricotta, il caso poi ha voluto che in frigo giacessero anche due radicchi tondi), non ci ho pensato nemmeno un secondo ad avviare la sua preparazione.

Sono venute fuori polpette insolite, deliziose, niente affatto amare (quello poi comunque dipende da che radicchio utilizzate) che ho quasi rischiato di terminare prima ancora di chiudere il set delle fotografie.

Ora venendo alle fotografie, diciamo che avrei potuto e dovuto impegnarmi di più, ma le ho preparate quando già il ginocchio era “offeso” e non avevo troppa forza di stare in piedi davanti alla reflex a cercare la giusta luce. Anche la scelta dei props (ovvero l’insieme di piatti, ciotole, pezzette e oggettini che si inseriscono in un set fotografico) non è stata felice perché c’è una dominante gialla che mi infastidisce, ma le ripreparerò di certo, e magari rifarò foto senz’altro migliori di queste.

Il procedimento per la preparazione di queste polpette è fatto col Bimby, ma è molto semplice prepararle anche senza. Tant’è che vi metterò nella scheda ricetta le due versioni, con e senza Bimby. La sola cosa necessaria è avere una ricotta asciuttissima. Io acquisto quella dell’MD (tanto devo cucinarla) che ha una fuscella sollevata dal fondo del “bicchiere” dove la ricotta è conservata, e che quindi ha già perso tutto il siero che di fatto si trova sotto. Ecco, preferitene una simile se, come me, la comprate al supermercato non avendo un caseificio a portata di piede.

La sola variante che ho apportato rispetto alla ricetta del Bimby è stata la cottura, Non me ne vogliate, ma per me le polpette si friggono, al forno le ho fatte pochissime volte, ma la frittura resta la mia preferita. Anche per la variante cotta al forno vi darò però modalità e tempistiche.

Stampa la Ricetta

Polpette di Radicchio e Ricotta

  • Prep time: 15 minutes
  • Cook time: 45 minutes
  • Total time: 1 hour
  • Serves: 4

Sapevate che si può "polpettare" anche il radicchio?

Ingredienti (per circa 18 polpettine da 25 grammi ciascuna)

  • 50 grammi di Parmigiano Reggiano Grattugiato
  • 50 grammi di Porri
  • 100 grammi di Ricotta, molto asciutta
  • 250 grammi di Radicchio rosso, al netto degli scarti
  • Olio extravergine di Oliva
  • 1/2 cucchiaino di Sale fino
  • 80 grammi circa di Pangrattato, io ho usato quello glutenfree
  • 1 Uovo , di media grandezza
  • Pangrattato aggiuntivo, per la panatura esterna

Preparazione

Procedimento Bimby (tratto da Cookidoo)

  • 1)

    Mettere nel boccale la cipolla (o il porro) ed il radicchio, e tritare per 5 secondi a velocità 7. Riunire sul fondo del boccale con una spatola.

    Aggiungere l’olio extravergine di oliva e lasciare insaporire per 5 minuti a 120°C a velocità 1. Filtrare il liquido in eccesso che il radicchio inevitabilmente rilascerà con l’aiuto di un colino a maglia fine e lasciare intiepidire.

    Mettere nel boccale il trito di cipolla (o porro) e radicchio, il sale, l’uovo, il Parmigiano Reggiano grattugiato, la ricotta e il pangrattato, mescolando per  30 secondi a velocità 3. Controllare a questo punto l’impasto: se dovesse risultare troppo morbido, aggiungere ancora 1 o 2 cucchiai di pangrattato e mescolare ancora per 20 secondi a velocità 4.

    Preriscaldare il forno a 180°C e foderare una teglia con carta forno. Mettere in un piatto piano del pangrattato.

    Con il composto formare delle polpette (Ø 3 cm), passarle nel pangrattato e posizionarle sulla teglia preparata.

    Irrorare con olio extravergine di oliva e cuocere in forno caldo in modalità statica per circa 20 minuti (180°C), girare le polpette e proseguire per altri 10-15 minuti (180°C). Togliere con attenzione dal forno.

    Io le ho fritte in olio di semi di arachidi, per immersione.

Procedimento classico

  • 1)

    In una padella con un filo generoso di olio extravergine di oliva, far appassire la cipolla (o il porro) tagliata a pezzetti molto piccoli, e il radicchio, ben pulito, lavato e scolato, e privato delle parti bianche più dure. Aggiungete un pizzico di sale e lasciate cuocere per circa 7/8 minuti. Trasferite il radicchio appassito in un mixer e tritatelo grossolanamente, trasferendo il composto ottenuto in un colino a maglia fine per eliminare l’acqua in eccesso che il radicchio inevitabilemete in cottura rilascia.

    Trasferire il composto raffreddato in una ciotola, aggiungere il pangrattato, il Parmigiano, l’uovo e la ricotta ed impastare. Il composto dovrà essere morbido ma non appiccicoso, sicché nel caso aggiungete all’occorrenza ancora un po’ di pangrattato.

    Creare delle polpettine di circa 3 cm di diametro o dal peso di 25/30 grammi ciascuna e passatele nel pangrattato per panarle.

    Friggere per immersione  o cuocere in forno in modalità statica a 180°C per circa 30 minuti, rigirandole a metà cottura.

     

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta Precedente